BCI - Benevento

E così, finalmente, è iniziato ad Avellino anche il campionato di serie C Gold. Dopo i problemi legati alla fornitura elettrica del Palazzetto, finalmente si parla di basket giocato. Ai blocchi di partenza la compagine del Presidente Cardillo con speranze poco nascoste di fare una stagione da protagonista. Presenza imprescindibile quella dell’ormai veterano Linton Johnson III, ex NBA, ex Scandone e pilastro del Basket Club Irpinia. Dall’altro lato del campo il Benevento che nella prima delle 5 giornate del girone di andata, ha battuto la New Basket Caserta con un sonoro 91 a 73. Buon banco di prova per gli uomini di coach Robustelli.

BCI – Benevento, il resoconto del match

Primo quarto. Palla a due per i padroni di casa che con due belle penetrazioni si portano sul 4 a 0. Risponde il Benevento che approfitta di qualche fallo subito per recuperare il piccolo svantaggio. Iannicelli sugli scudi, dimostra tutte le sue capacità tecniche mettendo a segno un paio di canestri d’ottima fattura. Tanti errori d’ambo i lati del campo e il periodo si chiude sul 15 a 14 per i padroni di casa.

Secondo quarto. Il match si mantiene in sostanziale parità con le due compagini che non riescono ad allungare. Prova di sostanza per Genovese che, trovatosi a sopperire alla mancanza del lungo titolare, sotto le plance riesce a contenere il pari ruolo avversario. Una tripla di Norcino e la replica del Benevento consegnano a metà periodo un risultato di 22 a 23 per gli ospiti. Due antisportivi a testa movimentano una partita segnata da un sacco di errori per entrambe le squadre. Due liberi e possesso che per il Benevento significano 2 punti mentre 0 per il BCI. Alla sirena di metà partita il punteggio dà ragione agli ospiti che conducono di 3 lunghezze. 27 a 30 e si va negli spogliatoi.

Terzo quarto. Il ferro continua ad essere nemico degli uomini di coach Robustelli che trovano con estrema difficoltà canestri dalla media distanza o da oltre l’arco. La soluzione è quella di provare a penetrare. Dall’altro lato del campo Benevento trova buoni tiri e mette sempre in difficoltà la difesa irpina. A metà periodo Esposito sfonda su un avversario in contropiede e nell’azione successiva perde malamente una palla. Si rifà subito dopo con un’ottima penetrazione. 33 a 37 per gli ospiti. Gli irpini appaiono appannati e anche Garbis, che dovrebbe essere una delle bocche di fuoco del BCI, pare avere le polveri bagnate. Pessima gestione degli ultimi secondi del periodo per i padroni di casa e si va ai due minuti di sospensione sul punteggio di 36 a 42.

Quarto quarto. Continua a sparare a salve il BCI mentre gli avversari mettono a segno la prima tripla del quarto portandosi avanti di 9 punti e dando per la prima volta l’impressione di poter definitivamente allungare. La difesa a zona di coach Robustelli lascia ampi spazi agli esterni del Benevento che ne approfittano per mettere a segno un’altra tripla portandosi facilmente sul +12. Garbis con un sottomano rovesciato riscatta parzialmente la sua serata non esaltante. Due minuti e si fa fischiare prima un antisportivo e poi un tecnico. Cala il sipario sulla partita nonostante gli irpini tentino fino alla fine di recuperare.

Il commento

La differenza tra le due squadre l’ha fatta la maggiore solidità difensiva degli ospiti, l’infortunio di Linton Johnson ma soprattutto la constatazione che la BCI sia una macchina che non ha finito il rodaggio e viaggi ancora a basso regime di giri. E’ la prima di campionato per gli uomini di coach Robustelli. C’è spazio per recuperare. Benevento, dal suo lato, festeggia una vittoria importante in trasferta e il primato in classifica.