Caserta

Una squadra concreta, finalmente. Una squadra che azzanna l’avversario e non gli concede nessuna possibilità di rientrare nel match. Accantonata la Delfes dei lustrini e delle paillettes, Crotti si ritrova in mano una formazione finalmente convinta e convincente che al Paladelmauro fa un solo boccone di Caserta.

Con 5 giocatori in doppia cifra, l’allenatore non può che essere ampiamente soddisfatto non tanto del risultato quanto della prestazione. Finalmente la Delfes pare aver trovato la quadra e si rilancia con forza per la corsa playoff.

Chiuso il primo tempo 47 a 23, gli ultimi due periodi sono stati totalmente di garbage time con i lupi che non hanno infierito ulteriormente su una formazione casertana davvero in grande difficoltà tecnica. Unica nota positiva sotto la Reggia è la prestazione di un sempre più convincente dell’argentino Tomas Cavallaro, ala piccola di quasi due metri, autore di 24 punti.

La Delfes oggi è settima in classifica con 28 punti ma in coabitazione con altre quattro formazioni dal quinto al nono posto. La prossima partita, fuori casa contro Legnano che ha gli stessi punti degli irpini, sarà un buon test per capire quanto sia un vero cambio di rotta questa buona serie di risultati.